Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la Privacy PolicyAcconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?

Meccanica, meccatronica ed energia Scienze applicate Informatica e telecomunicazioni Grafica e comunicazione Corso serale

Si comunica che le domande di messa a disposizione per incarichi di docenza pervenute oltre la data del 30 settembre 2017 non saranno prese in considerazione

Text Size

Accesso delle famiglie al registro online e a tutte le istruzioni per utilizzarlo

IISS "Guglielmo Marconi" (BAIS063003)
Piazza Carlo Poerio, 2
I-70126 Bari, BA
Tel: (+39) 080-5534450
CF: 93449270722
CUF: UFA1CH
email: bais063003@istruzione.it
pec: bais063003@pec.istruzione.it
CCP: 1022330714
( IT76L 07601 04000 001022330714 )
intestato a II.SS. G.MARCONI
BATF06301G Istituto Tecnico Tecnologico
Guglielmo Marconi
BAPS06301D Liceo Scientifico
Margherita Hack
BATF063511 Corso serale
Guglielmo Marconi

 

Parliamo noi

La parola ai ragazzi e alle ragazze.

Progetto "All Together Now"

Un gruppo di 18 studenti, selezionati tra tutte le classi quarte e quinte dell'intero Istituto "Marconi-Hack" di Bari e due docenti accompagnatori, sta partecipando ad un POR a Londra di quattro settimane, avente come obiettivo il consolidamento delle competenze linguistiche e il conseguimento della certificazione Cambridge FCE.

I ragazzi coinvolti stanno seguendo un corso di lingua nelle ore antimeridiane presso una scuola prestigiosa della capitale britannica, ma la loro esperienza risulta, in realtà, molto più completa e totalizzante perché gli studenti integrano lo studio dell'inglese con molteplici attività di carattere culturale e sociale nelle ore pomeridiane e talvolta anche serali, quali spettacoli teatrali e musicals, visite a musei, pinacoteche e altri landmarks.

Anche la scelta dell'homestay nasce dalla precisa volontà della dirigenza e dei docenti responsabili del progetto di mettere i ragazzi a stretto contatto con la realtà anglosassone per apprezzare o semplicemente cogliere le differenze negli usi e costumi e superare temibili stereotipi e pregiudizi in un'ottica di apertura, crescita ed integrazione.

A questo link alcune foto che documentano la completezza della loro "avventura".

I ragazzi del Marconi Hack

I ragazzi del Marconi Hack

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Benvenuto, Guglielmino!

…e con un pizzico di fantasia, da un'esercitazione di tornitura della 4MB 2016-2017, nasce… Guglielmino

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Marconiani al Palazzo di Vetro

Fin da quando ero piccolo ho sempre desiderato andare a New York, non solo per visitarla da turista, ma anche per viverci e lavorarci. Dopo l'esperienza vissuta grazie a questo progetto, posso ritenermi soddisfatto.

Infatti durante questa esperienza, il mio compagno di classe Mattia Ladisa ed io siamo riusciti ad identificarci come dei veri e propri cittadini all'interno della città, poichè il nostro obiettivo era quello di lavorare per trovare una soluzione ai problemi di un paese che ci veniva assegnato, assieme ad altre persone di diversi paesi, i delegati.

Il tutto è ovviamente da definirsi come un "gioco".

Tuttavia nonostante le attività preparatorie effettuate prima della partenza per New York nel progetto IMUN (Italian Model United Nations), i primi giorni sono stati i più complicati, in quanto non conoscevamo quasi nessuno, e se si voleva esprimere l'opinione del proprio paese in merito ad un preciso argomento, bisognava parlare dinanzi a tutti i delegati ed alla commissione. Nonostante tutto, siamo riusciti non solo a conoscere altre persone, ma soprattutto a combattere l'ansia dell'esprimerci di fronte a tanta gente.

L'ultimo giorno del progetto, abbiamo avuto la possibilità di accedere all'ufficio delle Nazioni Unite presente a New York, la sede principale dell'ONU, dove siamo riusciti a votare e redigere una specifica risoluzione valida per tutti i diversi paesi.

Un'esperienza incredibile, che di sicuro rimarrà impressa in coloro che vorranno partecipare in futuro al progetto di chi ci ha già partecipato!

Emanuele Citarella - 4IA


Il giorno che hanno presentato il progetto Global Citizens Model United Nations a scuola, subito è cresciuta in me una sensazione di curiosità e interesse e così quasi per scherzo mi sono iscritto per partecipare anche se sapere di dover superare un test in inglese mi spaventava.

Quando ho avuto la notizia dell’esito positivo del test, non potete immaginare la sensazione di incredulità che ho avuto: IO DOVEVO ANDARE A NEW YORK E SOPRATTUTTO DOVEVO ESSERE UN DELEGATO DELL’ONU?

Da quel momento in poi è cominciata la preparazione al progetto con lezioni e dispense da studiare ma la gioia di raggiungere al più presto una meta tanto ambita e sognata forse da tutti mi ha fatto superare ogni paura e insicurezza.

Arrivato a New York mi è sembrato di vivere in un film fra grattacieli e auto particolari e poi rappresentare una nazione da delegato non è una cosa che ti succede tutti i giorni. Oltre ad avere la possibilità di visitare una delle città più belle ed importanti al mondo, ovvero New York, ho avuto anche la possibilità di prendere parte alle assemblee ONU dove ognuno poteva dire la sua opinione a riguardo di uno specifico argomento rappresentando il paese assegnatogli.

Contemporaneamente, grazie all’aiuto di un tutor che ci ha fatto anche da guida, io e il mio gruppo abbiamo girato per la città sentendo sulla pelle la magia che solo New York può trasmettere. Questa esperienza inoltre mi ha aiutato molto nell’uso della lingua inglese facendo accrescere le mie competenze, e non solo, dato che ho avuto anche la possibilità di conoscere gente di tutto il mondo.

Portando con me questa meravigliosa esperienza, posso essere davvero contento e soddisfatto di averla realizzata e chissà… magari ripeterla!

Mattia Sebastiano Ladisa - 4IA

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Alternanza Scuola-Lavoro presso Exprivia: sviluppo di app Android

Logo Exprivia“È stata un’esperienza fantastica.
Ci ha insegnato molto.”

Sono queste le parole che gli studenti della 4IA, coinvolti nel progetto di Alternanza Scuola-Lavoro con l’azienda informatica Exprivia S.p.A. di Molfetta, hanno riferito a genitori, docenti e compagni.

Il team di formatori coordinato dal tutor aziendale, dott. Luigi Colella, ha guidato i nostri ragazzi verso l’obiettivo formativo di questo percorso di ASL: la realizzazione e la pubblicazione sul Play Store di un’app per dispositivi Android.

Con un percorso di 80 ore divise in dieci giornate lavorative, gli studenti hanno acquisito i concetti e le tecniche fondamentali sulla progettazione e sviluppo di app, progettato interfacce grafiche e database.

Ecco il loro resoconto:

Alternanza Exprivia MarconiÈ stata un’esperienza fantastica!

Grazie all’intraprendenza dei nostri professori, che sono riusciti a mettersi in contatto con questa straordinaria azienda informatica, siamo finalmente riusciti nella nostra impresa: comprendere il funzionamento del mondo del lavoro. Solo vivendo questa esperienza sulla nostra pelle siamo giunti ad avere maggior consapevolezza. 

I primi giorni sono stati i più complicati, poiché per la prima volta entravamo in un ambiente lavorativo all’avanguardia, inoltre non conoscevamo nessuno eccetto il nostro professore, il quale ci ha supportato al nostro primo appuntamento.

Durante questo nostro percorso abbiamo avuto l’occasione di conoscere parecchi dipendenti, giovanissimi, impegnati a lavorare con l’azienda già da qualche anno. Alcuni di loro ci hanno accompagnati nel corso di questa meravigliosa avventura.

Alternanza Exprivia MarconiDopo una prima parte che riguardava principalmente nozioni di natura teorica sulle caratteristiche e sullo sviluppo di un’applicazione, abbiamo finalmente intrapreso la parte più coinvolgente: quella pratica, la quale comprendeva lo sviluppo dell’app e la relativa pubblicazione di quest’ultima sullo store. Fin dal primo momento, i nostri tutor aziendali si sono dimostrati disponibili e pronti ad aiutarci in caso di necessità, per cui siamo stati stimolati a dare il massimo di noi stessi.

Dopo innumerevoli cadute avvenute durante i primi appuntamenti, abbiamo imparato, giorno dopo giorno, a perfezionare la nostra applicazione fino ad arrivare al traguardo tanto atteso: verificare il corretto funzionamento.

I risultati positivi hanno dato un senso alla nostra impresa.

Così termina la prima parte del nostro percorso di formazione con Exprivia, che di sicuro rimarrà impresso nella nostra memoria, perché è stata davvero significativa, oltre ad averci fatto conoscere, sia pur per breve tempo, quella che è la vita lavorativa al di fuori delle mura scolastiche.

Grazie Exprivia, al prossimo anno!

Alternanza Exprivia Marconi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Premiati al concorso del comitato Fibronit

Giovedì 4 maggio 2017 alle 16 presso l'Istituto Gorjux di Bari è avvenuta la premiazione del concorso "Storie di lavoro e di morte - Dialoghi di amianto", indetto dal Comitato Cittadino Fibronit, che ha avuto lo scopo di sensibilizzare gli studenti al problema ambientale derivante dall'amianto.

La nostre classi 3IA e 3IB hanno partecipato al concorso, realizzando, durante l'alternanza scuola lavoro "High School Ventures" sotto la guida di QIRIS e della sua coinvolgente coach di grafica e comunicazione Barbara Simone, una serie di infografiche che illustrano i gravi problemi all'ambiente e alla salute determinati dall'amianto.

La bonifica in corso, finalizzata alla messa in sicurezza definitiva e alla realizzazione di un grande parco verde, ci rasserena riguardo al futuro nostro e dei nostri concittadini. Smetteremo di sentirci preoccupati quando arriva il vento caldo di scirocco, che continuerà a far volare i fogli sui nostri banchi, ma non porterà più con sé le polveri mortali della Fibronit, distante meno di 500 m in linea d'aria dalla nostra scuola. Tra le competenze da rafforzare con l'alternanza scuola lavoro è previsto espressamente l'utilizzo delle protezioni e dei dispositivi prescritti dal manuale della sicurezza e l'esecuzione delle operazioni richieste per il controllo e la riduzione dei rischi. Eppure ai nostri nonni si chiedeva di movimentare a mano i manufatti di amianto senza neanche una mascherina protettiva; gli dicevano soltanto di bere mezzo litro di latte al giorno per "depurarsi". Per fortuna non sono più quei tempi!

Con grande soddisfazione, il nostro lavoro si è classificato quarto e abbiamo ricevuto questo attestato e un buono acquisto di 100€ da spendere in un negozio di tecnologia.

Attestato Fibronit


XII Giornata mondiale delle vittime dell’amianto

PREMIATI CINQUE LAVORI DEGLI STUDENTI

Concorso per gli studenti della Scuola secondaria di secondo grado di Bari
“STORIE DI LAVORO E DI MORTE – DIALOGHI D’AMIANTO”

Bari, 6 Maggio 2017

…A volte sembra che il male sia eterno, calano le tenebre ma la città sta rinascendo, è come una fenice che dalla cenere spicca il volo in alto e trasforma in verde tutto quanto …”, così, con una canzone in stile rap, un gruppo di ragazzi, che ha partecipato al concorso: “Storie di lavoro e di morte - dialoghi d'amianto”, conclusosi il 4 maggio sera presso l'Auditorium dell'Istituto Gorjux di Bari, ha voluto descrivere il passato, il presente ed il futuro della ferita “Fibronit” di Bari.

Il concorso, indetto da un gruppo di associazioni ambientaliste era finalizzato alla sensibilizzazione su temi ambientali e, questo lavoro, insieme a quello di altri studenti, è stato il risultato dell’impegno e della loro creatività con l'aiuto della scuola e degli insegnanti. Tutti i lavori presentati si sono dimostrati straordinari per ricerca, contenuti, riflessioni e realizzazioni, anche se a solo cinque di essi sono stati assegnati premi in buoni acquisto. La soddisfazione e l'entusiasmo, per il solo fatto di aver partecipato, si poteva leggere nei loro sguardi e nella attenzione di ognuno di essi; dai volti di tutti emergeva emozione quando ritiravano l'attestato di partecipazione.

Grazie ragazzi!!! per il lavoro svolto, per il vostro impegno e per aver riempito una sala di freschezza legata alle vostra età.

Ci sembrava strano parlare di tematiche ambientali, di inquinamento d'amianto in particolare, anche con argomentazioni tecniche scientifiche, avendo di fronte una platea così giovane. La scuola nel suo insieme è stata determinante nel coinvolgere gli studenti e speriamo che voglia farlo anche nel prossimo anno in maniera più approfondita e che inserisca tale concorso nella futura progettazione. Il nostro obiettivo è quello di rendere più strutturale la conoscenza e la consapevolezza delle problematiche derivanti dall’esposizione alle fibre di amianto, non solo per gli ex esposti ma per tutti i cittadini.

L'emozione della giovane studentessa che ricordava suo nonno, ex operaio Fibronit, morto di mesotelioma pleurico, merita davvero grande attenzione: “…è la storia di un ragazzo, mio nonno, e di centinaia di giovani che hanno riversato i loro sogni e le loro speranze in questa fabbrica che alla fine li ha ripagati con una triste agonia per colpa dell'amianto che, quotidianamente, prendeva possesso dei loro polmoni…”.

I volti dei giovani autori hanno mostrato l’unica forma vitale per raggiungere un reale disinquinamento: le nuove generazioni possono e devono pretendere la tutela del “bene salute” nel rispetto della costituzione.

Le Associazioni organizzatrici:

Comitato Cittadino Fibronit - Bari
SIGEA - Società italiana di Geologia Ambientale sezione Puglia
Associazione Familiari Vittime Amianto - Bari
Associazione “Memoria Condivisa”
Associazione “Capo Gallo 6 agosto 2005”
Associazione Italiana Esposti Amianto sezione Val Basento - Matera

La Giuria del concorso:

Dott. Giuseppe Armenise - Giornalista e caporedattore Gazzetta del Mezzogiorno
Dott.ssa Daniela Tortella - Giornalista redazione Tgrai3 Regione Puglia
Dott.ssa Gabriella Serio - Anatomopatologa Università degli Studi di Bari
Prof.ssa Grazia Maurici - Insegnante presso il Liceo Sylos-Labini di Bitonto
Dott. Salvatore Valletta - Presidente Ordine dei Geologi della Puglia
Dott. Antonio Stornaiolo - Attore e giornalista
Dott. Gennaro Palmiotti - Oncologo presso Ospedale di Venere
Prof. Nicola Frangione - Associazione Italiana Esposti Amianto

Le scuole e gli studenti premiati

  1. IISS «C. Colamonico - N. Chiarulli» di Acquaviva delle Fonti
    Lucia Dalò, Cristiana Casamassima
  2. Liceo scientifico statale «E. Fermi» di Bari
    Francesca Maria Russo, Carlo Alberto Garofalo Ciminiello
  3. Liceo scientifico statale «G. Salvemini» di Bari
    Elisa Mao, Beatrice Pontrelli, Vincenzo Cicchelli, Mariagrazia Minetti
  4. IISS «Marconi-Hack» di Bari
    Classi 3IA, 3IB
  5. IISS «Galileo Ferraris» di Molfetta
    Andrea Altamura, Michele Cuscito, Felice Laforgia, Michele Martino, Michele Squeo, Ignazio Tridente, Giuseppe Valente

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Menu

La nostra scuola... in chiaro

 

Siamo qui

Stampa

Informa Giovani

Le nostre segnalazioni sulle opportunità di lavoro
  • Tirocini retribuiti al Parlamento europeo
    Scadenza 15 ottobre 2017
  • BANDO STARTUP dedicato all'ECONOMIA CIRCOLARE.
    Fondazione Bracco, Fondazione Giuseppina Mai e Banca Prossima, con il supporto del Comune di Milano, l'incubatore Speed MI Up, Federchimica e Fondazione Italiana Accenture, lanciano la seconda edizione del bando Start to be Circular dedicato a startup impegnate nell'economia circolare. Il Bando intende promuovere la transizione verso un'economia circolare e una crescita sostenibile attraverso iniziative imprenditoriali innovative rivolte a giovani e startuppers. Scadenza 3 novembre 2017

In agenda

23 Ott 2017
04:00PM -
Certificazioni linguistiche - Conferenza Cambridge
24 Ott 2017
07:55AM - 11:00AM
Assemblea di istituto
24 Ott 2017
04:00PM - 06:00PM
Presentazione dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro
25 Ott 2017
03:30PM - 05:30PM
Collegio dei docenti
30 Ott 2017
"Ponte" di Ognissanti
31 Ott 2017
"Ponte" di Ognissanti
01 Nov 2017
Festa di tutti i Santi
26 Nov 2017
08:00AM - 12:00PM
Elezioni rinnovo consiglio di istituto
27 Nov 2017
08:00AM - 01:30PM
Elezioni rinnovo consiglio di istituto
08 Dic 2017
Immacolata Concezione
27 Dic 2017
Vacanze natalizie
28 Dic 2017
Vacanze natalizie
29 Dic 2017
Vacanze natalizie
02 Gen 2018
Vacanze natalizie
03 Gen 2018
Vacanze natalizie
04 Gen 2018
Vacanze natalizie
05 Gen 2018
Vacanze natalizie
Ultimo mese Ottobre 2017 Prossimo mese
L M M G V S D
week 39 1
week 40 2 3 4 5 6 7 8
week 41 9 10 11 12 13 14 15
week 42 16 17 18 19 20 21 22
week 43 23 24 25 26 27 28 29
week 44 30 31

Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia

Sito Ufficiale dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia
Emblema dell'Unione Europea Emblema della Repubblica Italiana Emblema della Regione Puglia Programma Operativo Nazionale -Per la Scuola: competenze e ambienti per l'apprendimento- 2014-2020 ECDL Cisco Systems Zeroshell net services

 

Follow Us