Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la Privacy PolicyAcconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?

Meccanica, meccatronica ed energia Scienze applicate Informatica e telecomunicazioni Grafica e comunicazione Corso serale
Text Size

Accesso delle famiglie al registro online e a tutte le istruzioni per utilizzarlo

IISS "Guglielmo Marconi" (BAIS063003)
Piazza Carlo Poerio, 2
I-70126 Bari, BA
Tel: (+39) 080-5534450
CF: 93449270722
CUF: UFA1CH
email: bais063003@istruzione.it
pec: bais063003@pec.istruzione.it
CCP: 1022330714
( IT76L 07601 04000 001022330714 )
intestato a II.SS. G.MARCONI
BATF06301G Istituto Tecnico Tecnologico
Guglielmo Marconi
BAPS06301D Liceo Scientifico
Margherita Hack
BATF063511 Corso serale
Guglielmo Marconi

 

Personale ATA - Graduatorie di circolo e di istituto III fascia: Allegato D3

AI DIRIGENTI SCOLASTICI
Si trasmette quanto comunicato dal referente informatico dell’USR Puglia
Dirigente USP Bari: LOTITO Giuseppina

Da oggi gli aspiranti della graduatoria di istituto di III fascia del personale ATA, possono inoltrare l’istanza con la scelta delle sedi (allegato D3).

Ricordo che è necessario che sia presente a SIDI una domanda VALIDA altrimenti l’utente riceverà un messaggio di blocco che lo inviterà a far riferimento alla scuola a cui è stato presentato il modello.

Una volta riconosciuto come utente con domanda valida, all’interessato viene riproposta:

  1. l’anagrafica utente: questa viene “presa” da POLIS, pertanto, in caso di necessarie modifiche, l’interessato potrà in autonomia variare i dati accedendo ad istanze on line;
  2. la scuola dove si è presentata la domanda e che ha gestito l’istanza;
  3. una sezione per la scelta delle sedi: se vi sono sedi presentate nel triennio precedente queste verranno riproposte ed ovviamente potranno esser modificate. Invece, qualora non vi fossero  sedi precedenti, la schermata risulterà vuota con il tasto “Aggiungi Sedi” da selezionare. L’utente potrà (è opzionale) utilizzare i filtri di Comune (sono riproposti nel menù a tendina i soli comuni della provincia di presentazione della domanda) e/o Tipo Istituto. Se non vengono applicati filtri, l’applicazione propone tutte le sedi della provincia di presentazione della domanda. Qualora invece fosse selezionato un comune dove c’è solo una tipologia di scuola, la voce “Tipo di istituto” non sarà attivabile.

Un’osservazione importante: quando si parla di triennio precedente (iniziato nel 2014/15) si fa riferimento alle sedi eventualmente confermate nel 2016/17 che siano esprimibili anche nel 2018/19 (quindi a valle delle operazioni di dimensionamento).  Questo vuol dire che potrebbero esser presenti più di 30 sedi. In tal caso l’applicazione propone SOLO le prime 30 del vecchio elenco. Dal momento che l’aspirante ovviamente non è tenuto a conoscere queste evoluzioni dell’anagrafe scuola gli verrà prospettato un messaggio che lo avvisa, in modo tale che qualora fosse interessato proprio alle ultime due sedi “scartate”, può effettuare una sostituzione. Invece le sedi non più esprimibili vengono escluse dalla lista.

  1. il sistema permette l’ordinamento delle sedi, ma è scritto chiaramente che questo NON ha impatto in fase di produzione delle graduatorie.
  2. l’aspirante inserisce il codice personale, e solo allora potrà inoltrare l’istanza. Con l’inoltro viene prodotto il pdf che  viene inviato anche alla casella mail registrata e conservato nell’archivio. Finché non fa l’inoltro non viene registrato nulla sul DB: in questo modo non saranno memorizzare domande con stato “Inserita ma non Inoltrata”.
  3. Se l’aspirante rientra sull’istanza, viene avvisato che un modello è stato già inoltrato e potrà riscaricare il pdf (in alto a dx), o annullare l’invio (ma gli verrà chiesto di inserire il codice personale). In caso di annullamento, verrà anche inviata una mail che informa della cancellazione dell’inoltro e l’interessato potrà procedere all’invio di una nuova istanza.
  4. La scuola nella funzione “Elenco domande in carico alla scuola” descritta nel manuale di prossima pubblicazione potrà visualizzare i modelli inoltrati dagli aspiranti di propria competenza.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Business Game 2018 "Crea la tua impresa": in partenza per la finale nazionale a Milano!

IN PARTENZA PER MILANO!!!

Per disputare la partita FINALE del gioco CREA LA TUA IMPRESA - BUSINESS GAME, iniziativa promossa dall’Università Carlo Cattaneo – LIUC in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia.

La squadra che ha conquistato l’ambizioso traguardo di qualificarsi a disputare di persona presso l’Università LIUC di Castellanza (MI) è composta da 4 studenti di 4MA: Mirko Bellomo, Marco Cirasole, Saverio De Marzo, Andrea Lacalamita.

Questi giovani aspiranti imprenditori, hanno disputato 3 partite on line, sfidando i colleghi di quasi trecento scuole di tutta Italia e classificandosi al 5°posto del primo girone!

Il Business Game “Crea la tua impresa” è un gioco di simulazione tra squadre, in cui ogni squadra ha il compito di gestire da un punto di vista strategico la propria impresa competendo con le altre in un mercato.

È simulato un mercato di aziende manifatturiere, in competizione per aggiudicarsi risorse scarse a monte (acquisizione di materia prima dai fornitori) e a valle (vendita di prodotti finiti ai clienti).

Obiettivo del gioco è di massimizzare il valore dell’azienda, valutato in funzione di margine operativo, politiche di assunzione, tasso di crescita degli investimenti e risultati finanziari.

Il gioco è stato progettato e realizzato con lo scopo di offrire ai giocatori un’occasione per:

  • apprendere e applicare alcuni principi generali di funzionamento delle aziende, attraverso una metodologia di tipo learning by doing;
  • applicare la capacità di analisi critica a proposito di un problema di media complessità, in logica sia deduttiva (valutazione dei dati a disposizione) sia ipotetico-induttiva (decisione a partire dai dati a disposizione e dall’obiettivo da conseguire);
  • applicare la capacità di collaborazione in un gruppo che opera sulla base di un obiettivo comune da conseguire.
Squadra Marconi Business Game 2018 Squadra Marconi Business Game 2018

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Don Tonino Bello… il coraggio di sognare

Papa Francesco sarà a Molfetta il prossimo 20 aprile, in occasione del venticinquesimo anniversario della morte di don Tonino Bello, vescovo di  Molfetta, Giovinazzo, Terlizzi e Ruvo dal 1982.

Tante le iniziative per ricordare il vescovo, morto in odore di santità e per il quale è stato avviato l’iter per la canonizzazione.

A Bari l’IISS “Marconi -Hack di Bari promuoverà un incontro sulla figura di Don Tonino, giovedì 22 marzo alle ore 10:00 nell’aula magna.

Tra gli ospiti:

  • S.E. Mons Felice Di Molfetta, vescovo emerito di Cerignola – Ascoli Satriano;
  • il dott. Felice Spaccavento, autore del tema musicale “L’ala di riserva”;
  • il prof. Matteo d’Ingeo, docente della scuola.

Aprirà l’incontro la prof.ssa Anna Grazia De Marzo, dirigente scolastico IISS “Marconi-Hack” di Bari. L’organizzazione dell’evento è a cura del dipartimento di religione cattolica dell’istituto.

Locandina evento Don Tonino Bello

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Aggiungi un posto a tavola (♫ in sala professor ♫)

In questi giorni una novità ha movimentato la routine della città di Bari e in particolare del quartiere Madonnella: le riprese del film del regista Andrea Zaccariello "Non sono un assassino", che vede tra i protagonisti Alessio Boni, Claudia Gerini, Riccardo Scamarcio ed Edoardo Pesce. Prodotto dalla Pepito Produzioni, da Viola Film con Rai Cinema, con il sostegno logistico di Apulia Film Commission, "Non sono un assassino" è la trasposizione dell'omonimo best seller del magistrato e scrittore barese Francesco Caringella e si basa su una sceneggiatura scritta dal regista insieme a Paolo Rossi.

Oggi si girava nei pressi della nostra scuola: tra via Matteotti, via Dalmazia, piazza Gramsci e via Di Vagno; ma le maestranze sono state sorprese dall'eccezionale ondata di freddo, che rendeva proibitivo consumare il catering di metà giornata, come è consuetudine, all'aperto.

Pur essendo la scuola chiusa per l'ordinanza del sindaco, grazie alla disponibilità dei collaboratori scolastici, ci siamo organizzati per accogliere sotto il nostro tetto la troupe cinematografica. Per un'oretta la nostra sala insegnanti, caratterizzata dal tavolo centrale di dimensioni record, si è trasformata in un allegro e vociante punto ristoro.

Tra i buoni motivi per andare a vedere il film quando uscirà nelle sale, oltre al suo indiscutibile valore artistico, ci sarà il piacere di vedere sullo sfondo i luoghi della nostra città che ci sono cari, ma anche i titoli di coda, in cui sarà ricordato il nostro istituto scolastico.

 
   
 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Le parole interrotte: incontro con l'autrice

Le parole interrotteIl neo-nato Gruppo di lettura del Marconi-Hack ha incontrato, questa mattina, l’autrice del romanzo con cui è iniziata l’esperienza di lettura condivisa all’interno della scuola: Francesca Palumbo (Le parole interrotte, Besa).

Ad accogliere la brillante scrittrice -  oltre il gruppo dei lettori - una folta e attenta platea costituita dai ragazzi dei vari indirizzi di studio e dagli insegnanti di Lettere ai quali, sin dallo scorso settembre, è sembrato necessario dar vita ad uno spazio di condivisione legato, appunto, alla lettura e al confronto con i narratori.

Protagonisti della scena sono stati i ragazzi stessi: qualcuno ha moderato, qualcuno ha letto, qualcuno ha suonato, qualcun altro è intervenuto dal pubblico. In tanti si sono emozionati, e tutti hanno avuto modo di riflettere, almeno su qualcosa.

Il generoso banchetto offerto dalla scrittrice, infatti, ha tenuto incollati i ragazzi su tematiche e questioni del genere più svariato.

E così la discussione, partita dal concetto di diversità, si è spostata sull’immigrazione, sulla maternità, sulla spinosa questione dell’omosessualità e degli stereotipi di genere, sull’uso dei social e dei cellulari, sulla difficoltà di raccontare le emozioni, per poi virare, infine, sull’etica dell’immagine  e sulle tecniche di scrittura.

Al termine dello stimolante incontro, insomma, tutti a casa sazi. Ma sazi davvero. Come solo ci si può saziare in compagnia di un buon libro e di una donna nutrita dalla sincera passione per la parola e per il suo sacrosanto e indiscutibile valore (e potere).

 Vedi l'album di foto ricordo dell'evento.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Menu

La nostra scuola... in chiaro

 

Ascolta Miur radio network: la voce della scuola

 

Siamo qui

Ultimo mese Agosto 2018 Prossimo mese
L M M G V S D
week 31 1 2 3 4 5
week 32 6 7 8 9 10 11 12
week 33 13 14 15 16 17 18 19
week 34 20 21 22 23 24 25 26
week 35 27 28 29 30 31

Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia

Sito Ufficiale dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia
Emblema dell'Unione Europea Emblema della Repubblica Italiana Emblema della Regione Puglia Programma Operativo Nazionale -Per la Scuola: competenze e ambienti per l'apprendimento- 2014-2020 ECDL Cisco Systems Zeroshell net services

 

Follow Us