Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la Privacy PolicyAcconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?

Meccanica, meccatronica ed energia Scienze applicate Informatica e telecomunicazioni Grafica e comunicazione Corso serale

Si comunica che le domande di messa a disposizione per incarichi di docenza pervenute oltre la data del 30 settembre 2017 non saranno prese in considerazione

Text Size

Accesso delle famiglie al registro online e a tutte le istruzioni per utilizzarlo

IISS "Guglielmo Marconi" (BAIS063003)
Piazza Carlo Poerio, 2
I-70126 Bari, BA
Tel: (+39) 080-5534450
CF: 93449270722
CUF: UFA1CH
email: bais063003@istruzione.it
pec: bais063003@pec.istruzione.it
CCP: 1022330714
( IT76L 07601 04000 001022330714 )
intestato a II.SS. G.MARCONI
BATF06301G Istituto Tecnico Tecnologico
Guglielmo Marconi
BAPS06301D Liceo Scientifico
Margherita Hack
BATF063511 Corso serale
Guglielmo Marconi

 

A scuola con la G.d.F.

Evento GdF Evento GdF

Il giorno 9/02/2017 gli alunni delle classi quinte del liceo scientifico hanno avuto la possibilità di incontrare, in una conferenza tenutasi dalle ore 9:00 alle ore 10:00 presso l’aula magna, due finanzieri che hanno esposto i diversi percorsi formativi riguardanti i molteplici rami della finanza ed in particolare il bando 2017 per il Corso dell’Accademia della Guardia di finanza.

Ad esporre il programma di studio è stato M.A. Vincenzo M. Fiorelli ed un suo collega. L’incontro è stato produttivo ed i ragazzi hanno partecipato attivamente attraverso una serie di domande.

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Meridionalismo e Costituente. Idee e protagonisti

Ipsaic

Il nostro istituto partecipa al progetto di formazione scolastica del Consiglio Regionale:

Meridionalismo e Costituente. Idee e protagonisti

Giuseppe Di Vittorio"Meridionalismo e Costituente. Idee e protagonisti: Giuseppe Di Vittorio, Carlo Levi, Vittore Fiore", la Puglia del '900, "è un progetto importante e attuale, sul contributo del Sud al costituzionalismo e al regionalismo", come dichiarato dal  presidente del Consiglio Regionale, Mario Loizzo, presentando "un ciclo di lezioni sulla storia". L' iniziativa del Consiglio regionale è realizzata dall'Ipsaic (Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e della Italia contemporanea), dalla Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia, dalla Filef (Federazione italiana lavoratori emigrati e famiglie) e dalla Fondazione "Dioguardi.  Il progetto si è rivolto al mondo della scuola e si è attuato con una serie di laboratori di ricerca didattica, da novembre a gennaio, tenutosi nella Biblioteca consiliare, a Bari, nel corso dei quali l'Ipsaic ha provveduto alla formazione di docenti-referenti. Questi, a loro volta, nella fase successiva, che si sta per attuare, trasferiranno i contenuti agli alunni coinvolti nei rispettivi istituti. Trenta le scuole che sono state invitate a partecipare, di tutte le province pugliesi, oltre all'Istituto "Carlo Levi" di Matera a indirizzo artistico. Le scuole non hanno sopportato nessun onere e sono stati previsti crediti formativi per i docenti partecipanti. I materiali didattici, anche audiovisivi, sono stati messi a diposizione da Ipsaic e dalla Biblioteca: uno sforzo notevole perché sono ingenti.

Per la prima volta le scuole pugliesi e lucane sono state coinvolte da un'Istituzione pubblica in un grande progetto di formazione su temi storici, analizzando alcune fasi decisive per il nostro Paese. "È un ciclo di lezioni sulla storia e sul contributo dei meridionalisti alla redazione della nostra Costituzione, un contributo che nobilita il Mezzogiorno", ha commentato il presidente Loizzo il giorno della presentazione del progetto, avvenuta il 10 novembre 2016. Per questo è un progetto "nuovo, importante ed attuale. È un vanto per il Consiglio regionale sostenerlo e realizzarlo", attraverso la sua Biblioteca e l'Ipsaic, che vi opera. "In questo momento - ha continuato - è fondamentale coinvolgere insegnanti e studenti per riflettere sul valore straordinario della nostra Costituzione e sull'apporto dei costituenti pugliesi, che hanno saputo costruire diritti straordinari. Oggi abbiamo bisogno di richiamare i valori fondanti, sanciti nella nostra Costituzione, che devono restare sempre vivi e sempre presenti, perché possono ancora guidarci ad affrontare la frase di smarrimento, di grande difficoltà che vivono la società italiana e l'intera Europa".

Il progetto, il giorno della presentazione, è stato illustrato dal direttore dell'Ipsaic, Vito Antonio Leuzzi, dopo gli interventi del vicedirettore della Direzione Scolastica Regionale Mario Trifiletti, della direttrice dell'Archivio di Stato di Bari, Antonella Pompilio, della direttrice del Dipartimento di Formazione e Comunicazione dell'Università di Bari, Loredana Perla e da Domenico Rodolfo della Filef. Hanno contribuito alla realizzazione il Corecom Puglia, la Direzione scolastica regionale, il Dipartimento di formazione e comunicazione dell'Università di Bari, l'Archivio di Stato di Bari, l'Associazione "Casa Di Vittorio", la Fondazione Gramsci di Puglia, l'Istituto "Diego Carpitella" di Melpignano. Alle scuole sono stati offerti i risultati di ricerche storiche sulle quali l'Ipsaic opera da tempo. Quattro i temi principali: il lavoro, architrave della Costituzione; il regionalismo; i profughi; la scuola e il diritto all'istruzione. Sotto esame anche i trattati di pace, la politica estera e i riflessi dell'informazione in Puglia: come i quotidiani presentavano questi argomenti. Alla conferenza stampa di presentazione hanno assistito dirigenti scolastici, docenti e studenti delle superiori pugliesi e dell'istituto materano "Carlo Levi". Alcuni degli Istituti interessati sono già impegnati sui temi legati al progetto, dalla questione meridionale all'emigrazione-immigrazione. Nel corso della presentazione è stato proiettato un prodotto multimediale della commissione didattica dell'Ipsaic, protagonista Carlo Levi, con il quale ha ricordato Leuzzi, "il profondo Sud è approdato in una delle capitali della cultura europea".

 

L' I.I.S.S "Marconi-Hack", coinvolto dall'IPSAIC, partecipa al progetto grazie all'impegno della prof.ssa Marika De Meo, della prof.ssa Barbara Chiodi e della classe 5SB del Liceo Scientifico, opzione scienze applicate, "Margherita Hack ".

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Alternanza scuola lavoro TIM: La Digital Inclusion

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO TIM: LA DIGITAL INCLUSION

Locandina TIMAnche quest’anno il nostro Istituto è stato scelto come partner del Programma Network Scuola Impresa del consorzio ELIS NSI in collaborazione con la TIM. L’adesione a tale Network prevede la possibilità, per gli alunni del 4° anno del corso di Telecomunicazioni ed Informatica, di partecipare al Progetto di Alternanza Scuola Lavoro TIM denominato “LA DIGITAL INCLUSION” corso completamente finanziato dalla TIM, in cui verranno affrontate le  problematiche attuali della telefonia fissa e mobile, tenuto da un tecnico dell’azienda.

L’obiettivo generale del corso è quello di allineare la didattica della scuola alle reali esigenze del mercato del lavoro e alla formazione e all’individuazione dei talenti. Il corso, della durata di 30 ore, prevede lezioni teoriche e pratiche da svolgere in aula ed una visita in una centrale telefonica della zona. Al termine del corso, previo superamento del test finale, sarà rilasciato un attestato di partecipazione. L’alunno più meritevole avrà la possibilità di partecipare al Summer Camp, uno stage formativo nel settore delle Telecomunicazioni di circa una settimana da svolgere presso l’ELIS College a Roma, nel periodo estivo, con borsa di studio aziendale. Programma di massima del corso:

  • Architettura di rete fissa in rame e fibre ottiche
  • Laboratorio fibra ottica
  • Servizi evoluti: Broad Band e Ultrabroadband
  • Laboratorio misure trasmissioni dati
  • Recluting
  • Rete Mobile….dal GSM al LTE
  • Laboratorio misure rete mobile
  • Test finale
  • Visita centrale telefonica

Tutor: Ing. Michele De Nicolò

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Iscrizioni a scuola dal 16 gennaio al 6 febbraio 2017

Iscrizioni 2017-2018

Sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca è disponibile la circolare sulle iscrizioni per l’anno scolastico 2017/2018.

Ci sarà tempo dalle 8.00 del 16 gennaio alle 20.00 del 6 febbraio 2017 per effettuare la procedura on line per l’iscrizione alle classi prime della scuola primaria, della secondaria di I e II grado. Già a partire dalle 9.00 del 9 gennaio si potrà accedere alla fase di registrazione sul portale www.iscrizioni.istruzione.it. Chi ha un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) potrà accedere con le credenziali del gestore che ha rilasciato l’identità.

Per effettuare l’iscrizione on line va innanzitutto individuata la scuola di interesse. Strumento utile in questo senso è il portale ‘Scuola in Chiaro’ che raccoglie i profili di tutte le scuole italiane e visualizza informazioni che vanno dall’organizzazione del curricolo, all’organizzazione oraria, agli esiti degli studenti e ai risultati a distanza (Università e mondo del lavoro).

Nella domanda di iscrizione on line alla prima classe di una scuola secondaria di secondo grado statale i genitori esprimono anche la scelta dell’indirizzo di studio. Oltre alla scuola di prima scelta è possibile indicare, in subordine, fino a un massimo di altre due scuole di proprio gradimento.

La circolare contiene informazioni dettagliate anche sulle iscrizioni di alunni con disabilità, con disturbi specifici di apprendimento e con cittadinanza non italiana. Con riferimento a questi ultimi, in particolare, si ricorda che anche per quelli sprovvisti di codice fiscale è consentito effettuare la domanda di iscrizione on line. Una funzione di sistema, infatti, consente la creazione di un cosiddetto “codice provvisorio” che, appena possibile, l’istituzione scolastica sostituisce con il codice fiscale definitivo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Open day 2017

Il Marconi è aperto

per le ragazze ed i ragazzi di terza media ed i loro genitori,

Open daydi domenica mattina,
i giorni 18 dicembre, 15, 22, 29 gennaio e 5 febbraio dalle 9:30 alle 12:30,

di sabato mattina,
i giorni 14 e 21 gennaio dalle 9:30 alle 12:30.

Di venerdì pomeriggio ci sono gli Open Lab, il 16 dicembre, il 27 gennaio e il 3 febbraio, dalle 15:30 alle 17:30.

I docenti e gli studenti dell'istituto tecnico Guglielmo Marconi e del liceo scientifico Margherita Hack saranno a vostra disposizione per un colloquio orientativo personalizzato, per farvi visitare gli ambienti dell'istituto e per suscitare il vostro interesse ed il vostro stupore con entusiasmanti esperienze di laboratorio dal vivo.

Locandina open day 2017

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La musica in regalo

Martedì 30 Gennaio nell'ufficio del dirigente scolastico Anna Grazia De Marzo, il prof avv. Donato Marzano, presidente del Lyons Club di Bari, ha donato al nostro istituto cinque abbonamenti alla stagione concertistica della Eurorchestra.

La consegna è avvenuta alla presenza di una delegazione di studenti dell'istituto tecnologico e del liceo.

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Marconi in viaggio lungo i sentieri della memoria

Logo treno della memoriaNell’ambito del progetto “Treno della Memoria” realizzato dalla associazione culturale omonima per la commemorazione dell’anniversario della liberazione dei campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau, l’istituto Marconi di Bari nei giorni 23-31 febbraio ha partecipato con 8 alunni delle classi 4 IA e 4 EA più un docente accompagnatore.

Il viaggio, svolto mediante mobilità in autobus, ha consentito ai partecipanti di vivere una esperienza educativa straordinaria lungo i sentieri della memoria europea, in alcuni dei luoghi che rappresentano le sue ferite, i suoi totalitarismi e le sue contraddizioni per certi versi ancora attuali.

La tappa intermedia del viaggio (2 giorni) è stata la città di Praga, si sono visitate le vicine città di Terezin con il campo di concentramento Fortezza grande e piccola, e di Lidice con i suoi due musei.

La tappa finale del viaggio (4 giorni) è stata la città di Cracovia ove con visite guidate e teatralizzate in lingua italiana si è visitata una parte della città, il Ghetto Ebraico del quartiere di Kazimierz, il museo della Fabbrica di Schindler; il passaggio fondamentale dell’intero viaggio è stato quello della visita ai vicini campi di concentramento di Auschwitz con il relativo museo, e di Birkenau ove si è tenuta la consueta commemorazione per tutte le vittime della deportazione.

In ognuno di questi  luoghi i diversi gruppi educativi provenienti dall’Italia, ma anche da altre parti d’Europa, si sono ritrovati confrontando e approfondendo le rispettive esperienze in merito a quella che è stata la pagina più scura della storia moderna.

La partenza per l’Italia da Cracovia è stata preceduta da incontri per gruppi, flashmob ed una grande assemblea collettiva al fine di rielaborare l’esperienza vissuta.

I ragazzi hanno mostrato interesse e comportamento adeguato per tutte le attività svolte durante il soggiorno, nonostante i ritmi forzati, non tralasciando di distrarsi e socializzare fra loro con pacatezza nei momenti di libertà concessi; ovviamente ciò è stato molto apprezzato da responsabili ed educatori della associazione, dai docenti accompagnatori e dalle diverse guide coinvolte.

Vedi album fotografico

Vedi filmato su YouTube

Articolo La Gazzetta del Mezzogiorno 8.2.2017
Articolo da La Gazzetta del Mezzogiorno del 8.1.2017

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Menu

La nostra scuola... in chiaro

 

Siamo qui

Stampa

Informa Giovani

Le nostre segnalazioni sulle opportunità di lavoro
  • Tirocini retribuiti al Parlamento europeo
    Scadenza 15 ottobre 2017
  • BANDO STARTUP dedicato all'ECONOMIA CIRCOLARE.
    Fondazione Bracco, Fondazione Giuseppina Mai e Banca Prossima, con il supporto del Comune di Milano, l'incubatore Speed MI Up, Federchimica e Fondazione Italiana Accenture, lanciano la seconda edizione del bando Start to be Circular dedicato a startup impegnate nell'economia circolare. Il Bando intende promuovere la transizione verso un'economia circolare e una crescita sostenibile attraverso iniziative imprenditoriali innovative rivolte a giovani e startuppers. Scadenza 3 novembre 2017

In agenda

23 Ott 2017
04:00PM -
Certificazioni linguistiche - Conferenza Cambridge
24 Ott 2017
07:55AM - 11:00AM
Assemblea di istituto
24 Ott 2017
04:00PM - 06:00PM
Presentazione dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro
25 Ott 2017
03:30PM - 05:30PM
Collegio dei docenti
30 Ott 2017
"Ponte" di Ognissanti
31 Ott 2017
"Ponte" di Ognissanti
01 Nov 2017
Festa di tutti i Santi
26 Nov 2017
08:00AM - 12:00PM
Elezioni rinnovo consiglio di istituto
27 Nov 2017
08:00AM - 01:30PM
Elezioni rinnovo consiglio di istituto
08 Dic 2017
Immacolata Concezione
27 Dic 2017
Vacanze natalizie
28 Dic 2017
Vacanze natalizie
29 Dic 2017
Vacanze natalizie
02 Gen 2018
Vacanze natalizie
03 Gen 2018
Vacanze natalizie
04 Gen 2018
Vacanze natalizie
05 Gen 2018
Vacanze natalizie
Ultimo mese Ottobre 2017 Prossimo mese
L M M G V S D
week 39 1
week 40 2 3 4 5 6 7 8
week 41 9 10 11 12 13 14 15
week 42 16 17 18 19 20 21 22
week 43 23 24 25 26 27 28 29
week 44 30 31

Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia

Sito Ufficiale dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia
Emblema dell'Unione Europea Emblema della Repubblica Italiana Emblema della Regione Puglia Programma Operativo Nazionale -Per la Scuola: competenze e ambienti per l'apprendimento- 2014-2020 ECDL Cisco Systems Zeroshell net services

 

Follow Us